venerdì 13 febbraio 2015

ETTORE

In questi giorni ho iniziato il progetto di un libro nuovo. 
Il libro fa parte di un progetto più ampio che verrà pubblicato da 24Ore Cultura, 
http://www24orecultura.com 
e che prevede la pubblicazione di una collana di libri a fumetti su architetti e designer curato da Sergio Caruso e Francesca Bazzurro. 
Io ho scelto Ettore Sottsass. Sembrava una scelta ovvia, ma alla fine mi sono trovato a fare i conti con i ricordi. 



Con Ettore ho lavorato, ho disegnato, mi sono fatto dare consigli, l’ho trasformato in un fumetto, è stata la prima persona che mi ha spinto a dipingere, l’ho ascoltato, l’ho frequentato, mi ha accolto. Non voglio fare una libro biografico, Ettore ha già raccontato molto di sé stesso .
In effetti sta uscendo una specie di libro auto-biografico, e non solo. 
Un libro ambientato a metà degli anni ’80, quando sembrava che tutto il design interessante fosse a Milano, quando allo studio Sottsass Associati passava il mondo intero. 
La testimonianza di un periodo in cui in realtà tutti non eravamo spalline imbottite, gel e Duran Duran. 
Ci saranno anche alcuni dei miei disegni d’epoca, ovviamente, ma al 99% è materiale originale.
Non voglio fare un libro nostalgico, ma sarà un libro divertente, perché ci si dimentica spesso di quanto Ettore era ironico e divertente. 
Ho scritto un canovaccio di base, ma in realtà è un libro molto immediato, lo scrivo mentre lo sto disegnando, come succedeva con molti autori degli anni ’70, da Crumb a Pazienza.
Qui ci sono alcune  pagine, dato che sarà un albo in formato e paginato alla francese, per cui se rendo pubblico materiale in più rischiate di vedere troppo, ed è meglio mantenere un po’ di mistero…

Dovrebbe uscire a settembre ma anche questa uscita non è ancora ufficializzata. Ci sto lavorando anima e core, e questo dovrebbe bastare.


3 commenti:

  1. Non vedo l'ora di leggerlo. Diamine, solo quella tavola che hai postato è emozionante...

    RispondiElimina
  2. spero di rispettare le premesse...

    RispondiElimina
  3. ricordo ancora l'intervista-fiume che ti dedicò Graziano Origa su Fumetti d'Italia. Traspariva chiaramente quanto Sottsass fosse stato importante.

    RispondiElimina